"Dammi i soldi o ti taglio la gola", un anno e mezzo di minacce ed estorsioni all'ex compagna: in manette stalker

I carabinieri di Vieste hanno arrestato Vincenzo Petruzzelli. Al termine delle indagini scaturite dalle denunce della vittima, i carabinieri hanno ricostruito i comportamenti persecutori che avevano ingenerato nella donna un fondato timore per l'incolumità propria e della sua bambina

Nel pomeriggio di giovedì scorso i Carabinieri della Tenenza di Vieste, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Foggia su richiesta del della Procura della Repubblica, che aveva concordato con le risultanze investigative degli stessi Carabinieri, hanno tratto in arresto Vincenzo Petruzzelli, 37enne di origine cerignolana, ma da diverso tempo residente a Vieste, ben noto alle forze dell’ordine per le sue pregresse vicende penali, per i reati di atti persecutori ed estorsione continuata nei confronti della sua ex convivente.

I militari, a seguito di una minuziosa attività d’indagine, scaturita dalla raccolta delle diverse denunce presentate ai Carabinieri dalla vittima nel marzo scorso, dopo aver raccolto tutti gli elementi di prova hanno ricostruito i comportamenti persecutori, minacciosi ed ingiuriosi, posti in essere dall’uomo, che avevano ingenerato nella donna un fondato timore per l’incolumità propria e della sua bambina. 

Non solo, ma dalle indagini è emerso anche che lo stalker in più circostanze si era fatto consegnare dalla vittima, sotto la ripetuta minaccia di tagliarle la gola, somme di denaro superiori ai mille euro, riuscendo anche ad estorcerle, per circa un anno e mezzo, il costante versamento settimanale di danaro.

L’uomo, una volta arresto, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento