Telecamere super tecnologiche per incastrare i malintenzionati che saccheggiano le campagne e minano la serenità dei santagatesi

Dei sette comuni foggiani che hanno beneficiato dei fondi messi a disposizione dal decreto sicurezza per la videosorveglianza dei comuni, c'è anche Sant'Agata di Puglia

Al fine di adottare metodi diretti a contrastare alcune forme di illegalità, qualche tempo fa il Comune di Sant’Agata di Puglia aveva stretto un Patto per l’attuazione della sicurezza urbana con l’ufficio Territoriale della Prefettura di Foggia. In quell’occasione, si esaminò la necessità e l’opportunità d’installare moderni ed efficienti sistemi di videosorveglianza sul territorio per il controllo delle zone rurali e del centro urbano. Subito dopo l’incontro con la Prefettura, il Comune si attivò per agli adempimenti necessari alla richiesta dei finanziamenti.

Facendo seguito proprio alla firma di quell’intesa con il Prefetto, e alla successiva richiesta di finanziamenti da parte del Comune, oggi, a distanza di qualche mese, i risultati sortiscono gli effetti auspicati: sono circa 90mila, infatti, gli euro destinati a Sant’Agata di Puglia con le risorse messe a disposizione dal Decreto Sicurezza per la videosorveglianza dei comuni italiani per il 2019.

Tra i 428 Comuni italiani che beneficeranno dei contributi per dotarsi di impianti di videosorveglianza, sono sette quelli della Provincia di Foggia; tra questi, Sant’Agata di Puglia, unico comune dei Monti Dauni, insieme a Monteleone, a rientrare tra quelli finanziati.

“L’obiettivo rimane quello di aumentare e migliorare la sicurezza del territorio attraverso l’installazione di moderni sistemi di videosorveglianza – riferisce soddisfatto il sindaco Gino Russo – soprattutto in particolari in aree del territorio comunale maggiormente e potenzialmente interessate da situazioni di illegalità, come le contrade rurali, che molto spesso sono oggetto di vere e propri saccheggi da parte di malavitosi. Grazie a queste nuove risorse, contrasteremo in maniera efficace i fenomeni malavitosi che spesso interessano le nostre campagne, e miglioreremo la sicurezza del nostro centro urbano attraverso telecamere dotate di sistemi professionali ad alta efficienza di lettura e riconoscimento targhe, al fine proprio di garantire in egual misura la sicurezza di tutti i cittadini nel nostro paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento