rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Apricena

Ceffoni e sedie che volano in classe, video choc girati in un istituto scolastico. Studenti arrabbiati: "Così non ci sentiamo sicuri"

Gli studenti dell'istituto Federico II di Apricena, teatro dello spiacevole episodio avvenuto in classe tra un docente e un alunno e di alcuni atti vandalici che si sono consumati in classe e nei corridoi e che sono stati ripresi e fatti circolare sul web, questa mattina hanno evidenziato e posto all'attenzione del dirigente scolastico alcuni punti. "Non ci sentiamo sicuri a camminare per i corridoi di questa scuola"

A poco più di una settimana dai fatti avvenuti in un'aula e nei corridoi dell'Iss Federico II di Apricena, da questa mattina gli studenti protestano in maniera pacifica rivolgendo al dirigente scolastico alcune istanze, evidenziando il loro punto di vista rispetto alla rissa avvenuta tra un alunno e un docente (il video) e alle immagini di atti vandalici che si consumano nell'istituto e che circolano in rete e sulla chat (il video).

Dopo gli spiacevoli episodi di malascuola, sono comparsi nei corridoi dell'istituto, alcuni cartelli: "Disciplina, educazione, ordine, provvedimenti, rispetto: dove sono?". "iamo una scuola non un zoo”. 

"Alla violenza non si risponde con la violenza, prima di essere insegnanti o alunni siamo tutti persone. La scuola è un’istituzione in cui si dovrebbe imparare, crescere e sviluppare un senso di convivenza; essa è una seconda casa. Un insegnante viene a scuola ogni giorno per donare a noi alunni qualcosa di nuovo e prezioso, che non riguarda solo l’economia, la psicologia, la filosofia o la matematica, ma che riguarda la vita; la stessa vita che noi giovani ci stiamo preparando ad affrontare. Purtroppo nell’ultimo periodo la classica “serenità scolastica” sta venendo a mancare, come stanno venendo a mancare quei valori che in primis dovrebbero derivare dalla famiglia, a partire dal rispetto. La violenza verbale e fisica è sempre ingiustificata. Ne deduciamo allora che proprio quella violenza che ormai da diverso tempo viene palesata senza scrupoli nella nostra scuola da alunni verso altri alunni, insegnanti e collaboratori scolastici, non va ignorata. Serve quindi un intervento forte da parte di chi ne ha il potere e lo schieramento di noi studenti del Federico II. In questa scuola non ci sono solo ragazzi maleducati che degradano il contesto didattico ma anche professionisti e studenti volenterosi e rispettosi che chiedono aiuto e non possono più stare in silenzio di fronte a questi eventi orribili. Abbiamo visto un video completamente senza contesto spopolare ovunque e macchiare la nostra reputazione. È il momento giusto per entrare in azione e per dimostrare tutti quanto valiamo. Da oggi noi studenti abbiamo scelto di protestare pacificamente e di rivolgere alla dirigente le nostre istanze, nella speranza che esse siano accolte da tutto il personale scolastico".

Al primo punto gli studenti chiedono sicurezza: "C’è talmente tanta sicurezza che gli alunni possono addirittura utilizzare gli estintori. Noi non ci sentiamo sicuri a camminare per i corridoi di questa scuola". Al secondo punto il dialogo. "Noi vogliamo chiarezza e non metafore astratte e incomprensibili". E poi ancora, l'educazione, primo compito dell’istituzione scolastica. "Nel momento in cui alcune regole fondamentali vengono infrante è dovere del dirigente scolastico intervenire a riguardo prendendo provvedimenti".

Rivolgendosi al dirigente scolastico, gli alunni incalzano: "Come da lei sottolineato ripetutamente la nostra scuola è una palestra di vita ma non ce ne aspettavamo una di arti marziali". E aggiungono: "Non è stata ancora introdotta l’ora di educazione musicale in questa scuola, sarebbe preferibile un insegnante, non dei ragazzi con una cassa bluetooth". E poi ancora. "Come dicevano i latini “le parole volano”, “come le sedie nella nostra scuola” aggiungeremmo noi. "I nostri professori di educazione fisica ci propongono nuovi sport continuamente. Non ancora ci è stato proposto il baseball ma alcuni girano già con le mazze".

WhatsApp Image 2021-10-16 at 11.43.22-3WhatsApp Image 2021-10-16 at 11.43.22 (1)-2WhatsApp Image 2021-10-16 at 11.43.22 (2)-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceffoni e sedie che volano in classe, video choc girati in un istituto scolastico. Studenti arrabbiati: "Così non ci sentiamo sicuri"

FoggiaToday è in caricamento