Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Ma quale sgombero, il ghetto dei bulgari è ancora lì. E si ingrossa

Conferenza stampa, questa mattina, di Alternativa Libera e dei consiglieri Sciagura e Rizzi. Mai eseguita l'ordinanza di sgombero del 9 febbraio. Dalle politiche sociali laconiche risposte. IL VIDEO

 

Che l'ordinanza di sgombero del 'Ghetto dei Bulgari' emessa il 9 febbraio scorso dal Comune di Foggia fosse nient'altro che demagogia è ben desumibile dallo stato dell'arte attuale: a distanza di più di tre mesi dal provvedimento dell'amministrazione Landella non è cambiato niente, le cose sono rimaste esattamente come prima, forse anche peggiorate considerato che gli stagionali cominciano ad arrivare e ad ingrossare l'insediamento abusivo che si trova poco dopo Borgo Mezzanone.

Ad occuparsene in questi mesi solo Alternativa Libera con i consiglieri indipendenti Marcello Sciagura e Vincenzo Rizzi, che questa mattina hanno tenuto una conferenza stampa proprio lì. "Tutto come prima dunque. I bambini continuano a giocare tra fango ed amianto e non andare a scuola, l'ambiente ad essere una bomba sanitaria, l'assessore alle politiche sociali Erminia Roberto a non rispondere e i dirigenti di settore ad alzare le mani". Eppure sei mesi fa un ragazzo di vent'anni perse la vita bruciato e tutti, in quella circostanza, si indignarono. Salvo poi tornare nellindifferenza. 

Ghetto dei Bulgari, sgombero da rifare: non c'è via d'uscita per il ghetto che nessuno vuole

Sgombero Ghetto dei Bulgari: "Non si può liquidare la vergogna con una sola ordinanza"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento