Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cantine sabotate nel Foggiano, lo sfogo delle vittime: "Non immaginavamo tanta cattiveria"

Convocato in Prefettura il Coordinamento Provinciale delle Forze di Polizia, con la partecipazione delle vittime dei danneggiamenti, dei sindaci di San Severo e Torremaggiore, dei vertici di Coldiretti, Confagricoltura e C.I.A. La promessa: "Più controlli"

 

"La verità prima o poi uscirà  fuori. Cercheremo di andare avanti, grazie alla forza che ci viene dalla solidarietà della gente". Cerca di guardare al futuro, Lucio Pistillo, direttore della Cooperativa 'Antica Cantina' di San Severo. La sua attività ha subito un danno da oltre 1 milione e mezzo di euro, a causa del sabotaggio di silos e dello sversamento di migliaia di litri di vino.

Stessa sorte patita anche dalla cantina 'Torre Vini' di Torremaggiore, e oggi fa la sua conta dei danni. Quanto accaduto nei giorni scorsi è stato un vero e proprio uno sfregio all'economia del Tavoliere: "Non immaginavamo tanta cattiveria. Qui nessuno si è arricchito con questo gesto. E' stato fatto solo un danno. E' stata cattiveria pura", conclude Pistillo.

Insieme a lui, anche Gaetano Sebastiani, titolare di 'Torre Vini': "Non ho mai subito questi affronti, nel passato. Oggi non saprei dire cosa sta succendo, se si tratti di concorrenza sleale o meno". Insieme alle associazioni di categoria e ai sindaci dei comuni colpiti, i due imprenditori hanno partecipato al tavolo tecnico convocato in Prefettura, portando a casa la promessa di maggiori controlli delle forze di polizia nei campi, soprattutto in concomitanza con la campagna olearia, per evitare danneggiamenti e sabotaggi anche in quel settore" | VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento