rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Poliziotti penitenziari incatenati davanti al carcere: "Io picchiato per aver denunciato un detenuto"

"Lavorare in queste condizioni non è possibile. Le aggressioni sono all'ordine del giorno. Basta, non ne possiamo più". E' il grido dall'allarme lanciato questa mattina dagli agenti della polizia penitenziaria del Sappe in servizio al carcere di Foggia, che hanno simbolicamente dato fuoco alle tessere di riconoscimento. Da Foggia scatta il referendum per passare dal ministero della Giustizia al ministero degli Interni

Ecco le ragioni della protesta | Gli affari della mafia dal carcere

Sullo stesso argomento

Video popolari

Poliziotti penitenziari incatenati davanti al carcere: "Io picchiato per aver denunciato un detenuto"

FoggiaToday è in caricamento