menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cyberbullismo fa più paura durante la pandemia: polizia in rete per aiutare e mettere in guardia 3mila studenti

In una diretta Facebook, in collaborazione con il Rotaract Club, lo psicologo della polizia Giovanni Ippolito, ha parlato dei rischi da sovraesposizione a internet. Grande la partecipazione attiva degli studenti intervenuti da ogni parte d’Italia

Grandissima partecipazione, oltre 35mila persone raggiunte, 16mila visualizzazioni della videconferenza, 3mila studenti e più di 30 Istituti Scolastici, hanno seguito, anche attraverso le piattaforme degli istituti scolastici, la videoconferenza in diretta sui rischi di internet ai tempi del coronavirus. L’evento rivolto agli insegnanti e studenti delle scuole secondarie di primo grado e primi due anni delle scuole secondarie di secondo grado, è stato organizzato dal Rotaract Club di Lucera nella persona del Presidente dr. Donato Maria Dell’Aquila, in collaborazione con la Questura di Foggia e la Fondazione Sicurezza e Libertà.

Una partecipazione massiccia, a dimostrazione che, soprattutto in questo periodo legato alla pandemia, gli argomenti trattati, cyberbullismo, dipendenza da internet e adescamento online sono risultati per i ragazzi più che di interesse. Infatti, sono giunti oltre 4mila commenti e si è registrata una partecipazione attiva di tantissimi studenti che hanno evidenziato il loro coinvolgimento attraverso numerosissime domande.

È intervenuto lo psicologo della polizia di Stato, il dr. Giovanni Ippolito, il quale ha parlato dei rischi da sovraesposizione ad internet, riuscendo a tenere un incontro dinamico nonostante la distanza fisica, attraverso la partecipazione attiva degli studenti che potevano effettuare domande e commentare l’incontro in diretta.

Hanno aderito all’iniziativa istituti da ogni parte d’Italia: il Convitto Nazionale “Bonghi”, l’I.C. Bonghi-Rosmini, l’I.C. Manzoni-Radice, l’I.C. Tommasone-Alighieri, l’I.C. Bozzini-Fasani, I.T.E.T. Vittorio Emanuele III di Lucera, l’Istituto Giovanni XXIII di Monte Sant’Angelo, l’Istituto “Torelli Fioritti” e “Federico II” di Apricena, l’Istituto “Santa Chiara, Pascoli e Altamura”, la Scuola “Murialdo”, l’I.C. “Foscolo-Gabelli”, IT Notarangelo-Rosati e l’istituto “Dante Alighieri” di Foggia, l’I.C. “Iannuzzi Mons. Di Donna” di Bari, l’IPEOA “M.Lecce” di San Giovanni Rotondo, il liceo “Rispoli-Tondi” di San Severo, I.C. “Madre Teresa di Calcutta” di Campodipietra, l’I.C. “Battisti-Pascoli” di Molfetta, l’ISS “Ferrara” e  il liceo scientifico “Cannizzaro” di Palermo.

Numerosi dirigenti scolastici e docenti hanno colto con entusiasmo l’iniziativa, consentendo a agli studenti la partecipazione attraverso la condivisione dell’evento sulle piattaforme scolastiche utilizzate in questo periodo dai docenti.  La videoconferenza è stata registrata e dunque è disponibile online sulla pagina facebook del Rotaract Club. Il video è già disponibile per tutte quelle scuole che non hanno potuto partecipare alla diretta e che hanno chiesto l’invio della registrazione della videoconferenza per inoltrarla ai propri alunni. La Questura di Foggia ancora una volta in prima linea per contrastare i rischi dovuti ad un errato ed eccessivo utilizzo di internet.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento