Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Brividi e lacrime per Francesco, cori e applausi all'uscita del feretro dalla chiesa: "Sarai sempre con noi"

Le immagini video del funerale di Francesco Ginese, il 25enne di Foggia morto a Roma. Cori, applausi, striscioni e fumogeni

 

Brividi, lacrime, silenzi, incredulità, amarezza e una domanda: perché è successo? Perché Francesco Ginesi, ragazzo brillante, buono e generoso, è morto nel pieno della sua giovinezza? Perché il destino, crudele, si è accanito su di lui. Perché poi in quel modo? 

Dietro queste domande c'erano facce tristi e rassegnate, di amici, parenti, conoscenti e cittadini qualunque, quelli che hanno fortemente voluto esserci per dare l'ultimo saluto a un figlio di Foggia, terra che lo ha visto crescere e gioire, ma anche partire e ritornare, purtroppo, per l'ultima volta in una bara. 

C'erano centinaia di persone ai funerali di Ginese, dentro e fuori la chiesa stracolma di 'Gesù e Maria'. C'era la Curva Nord, i cori e gli striscioni. Sì, perché nel suo cuore c'era anche il Foggia Calcio; e la passione per la politica, quella fatta con il cuore e con i fatti. Per gli altri. 

Brividi all'uscita del feretro: palloncini in volo, "sempre con noi Francesco sempre con noi", un lunghissimo applauso, quasi interminabile, e due colori, il rosso e il nero, ad accompagnarlo per l'ultima volta in cielo. Ciao Francesco, "we'll never walk alone" (di Massimiliano Nardella)

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento