Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | C'è una Foggia che non si arrende, contro la mafia parte il coro: "Chi non salta criminale è"

Non erano in tanti, è vero. Ma erano tutti fortemente determinati nel voler cambiare lo stato delle cose a Foggia, vessata da una criminalità arrogante e pericolosa.

 

Dopo le bombe, intimidazioni e prevaricazioni criminali degli ultimi mesi, l'associazione 'Giovanni Panunzio' ha chiamato a raccolta i foggiani in una manifestazione senza insegne né loghi politici. A sfilare nel centro di Foggia, insieme a tanti ragazzi, c'era Giovanna Belluna (nuora dell'imprenditore Giovanni Panunzio, che fu assassinato per essersi ribellato al racket) e il prete antimafia don Aniello Manganiello (associazione 'Ultimo'). "Il problema della criminatà è la sottocultura e la atavica mancanza di lavoro. E' importante che i ragazzi comprendano l'importanza dello studio", stigmatizza, don Aniello. In testa al corteo, anche Grazia Placentino, la titolare del negozio di estetica che ha ricevuto due atti dinamitardi in 100 giorni: "Bisogna avere il coraggio di rialzarsi e continuare a lavorare. Ce la faremo". IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento