Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Shock a Foggia, accoltellato e ridotto in fin di vita da padre e figli: le immagini

 

Dieci minuti prima, in via Monsignor Lenotti, la telefonata con la vittima. Alcune centinaia di metri dopo, in corso del Mezzogiorno, l’incontro tra tre mezzi e quindi l’aggressione. Prima a calci e pugni, poi con un coltello. Vittima del tentato omicidio, un imprenditore foggiano, raggiunto da quattro fendenti, uno dei quali all’altezza di un rene. E’ quanto accaduto la mattina dello scorso 6 dicembre, a Foggia. Un’aggressione meticolosamente ricostruita dagli agenti della squadra mobile di Foggia, che questa mattina hanno arrestato i presunti responsabili, padre e due figli.

Foggia, imprenditore picchiato selvaggiamente e ferito con un'arma da taglio: arrestati padre e figli

Si tratta di Nicola Portante di 52 anni, e dei figli Salvatore e Ciriaco, destinatari di una ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio. Nessuna indicazione utile sull’accaduto è giunta dalla vittima, giunta in pronto soccorso in gravi condizioni a causa di uno shock emorragico. Fondamentale per il buon esito delle indagini è stata la segnalazione di una automobilista, che - indacando alla centrale operativa della polizia la targa di una delle autovetture presenti in corso del Mezzogiorno - ha permesso agli inquirenti di stringere il campo sulla famiglia Portante. Le immagini delle telecamere e i tabulati telefonici hanno fatto poi il resto. Ancora da chiarire il movente dell’accaduto. Gli inquirenti stanno valutando due piste: una che affonda le radici nell’ambito della droga, l’altra relativa ad una presunta compravendita di auto. IL VIDEO 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento