Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Atti intimidatori contro imprenditore: gli arresti e la cattura da film di Langi e Troiano

Gianluigi Troiano e Vincenzo Langi sono accusati di tentata estorsione nei confronti di un imprenditore edile di Vieste, al quale hanno teso una serie di pericolosi atti intimidatori prima della denuncia e dell’arresto dei carabinieri

 

Si erano nascosti in un bunker e in un sottoscala i due soggetti definiti dal comandante dei carabinieri del comando provinciale di Foggia, il colonnello Marco Aquilio, “di grande interesse operativo”, ovvero Gianluigi Troiano e Vincenzo Langi, protagonisti di una serie di pericolosi atti intimidatori nei confronti di un imprenditore edile che stava realizzando alcuni bagni pubblici a al quale hanno tentato di estorcere del denaro

“Tuo cugino che capa tiene?” avevano persino chiesto ad un parente. Da lì hanno alzato il tiro e hanno scagliato una macchina rubata a mo’ di ariete contro il cancello di casa fino al tentativo di investirlo con un fuoristrada. In sede di conferenza stampa il maggiore Fabio Rufino, comandante del Nucleo Investigativo di Foggia, ha spiegato i dettagli dell’arresto e il tentativo di Vincenzo Langi di nascondersi in un sottoscala e di Gianluigi Troiano di sfuggire alla cattura rifugiandosi in un bunker

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento