menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luce in via Lagonigro

Luce in via Lagonigro

Il Comparto Biccari si rifà il look: nuove strade, luce e rimozione spartitraffico

I lampioni che erano installati sullo spartitraffico sono stati riposizionati in via Raffaele Lagonigro. Soddisfatto Antonello Abbattista, coordinatore del comitato di quartiere Comparto Biccari

Il Comitato di quartiere Comparto Biccari, nella persona del coordinatore Antonello Abbattista, esprime soddisfazione per il completamento del primo step di lavori di rifacimento del manto stradale di via Federico Spera

Cominciati a fine marzo e realizzati dall'impresa “Russo Vito S.a.s.”, hanno riguardato la rimozione del discusso quanto inutile spartitraffico che divideva la sede stradale in due carreggiate e che adesso risulta indubbiamente più larga e fruibile.

I lampioni che erano installati sullo spartitraffico sono stati riposizionati in via Raffaele Lagonigro, altra arteria principale del Comparto Biccari, rimasta inspiegabilmente al buio per dieci anni.

ANTONELLO ABBATTISTA - “Dopo un decennio di abbandono, è iniziata quella che sarà una lunga opera di riqualificazione che riguarderà tutto il quartiere – commenta Abbattista – per la quale ci siamo battuti tenacemente in questi ultimi due anni, fino a raccogliere i risultati di cui la comunità dei cittadini della Zona 167 a Nord della città potrà finalmente giovarsi, cominciando finalmente a sanare l'annoso problema delle urbanizzazioni mai realizzate o incomplete nonostante siano state pagate, a suo tempo, dai residenti. Adesso, in via Spera – spiega – resta da realizzare la segnaletica orizzontale e la riorganizzazione di quella verticale, il completamento del parcheggio pubblico situato davanti alla parrocchia provvisoria di San Filippo Neri e la riqualificazione della piazza.

Quest'ultima sarà possibile alla chiusura di alcuni cantieri edili ancora attivi nelle immediate vicinanze. Opere che saranno realizzate da settembre e che daranno un nuovo e definitivo volto alla strada. Inoltre – conclude Abbattista - il comitato di quartiere e la parrocchia hanno chiesto all'amministrazione comunale, già nei mesi scorsi, che la piazza in fondo a via Spera sia l'intitolata a San Filippo Neri”.

NICOLA RUSSO - Soddisfazione espressa anche dal vicepresidente della Circoscrizione Sud Camporeale-San Lorenzo, Nicola Russo: “La nuova via Spera è finalmente una strada degna di un paese civile. Per troppi anni i residenti della zona sono stati costretti a transitare su un autentico percorso di guerra.

Oggi, invece, possiamo contare su un'arteria che diventa anche appetibile sotto il profilo commerciale. Infatti risultano numerosi i locali vuoti che potrebbero invogliare l'apertura di negozi, da sempre pochissimi in zona, considerata anche la possibilità, da adesso in poi, di sostare lungo i lati della strada.

La positiva soluzione dei problemi di via Spera rappresenta l’esempio di come il confronto e concertazione tra Comitato di quartiere, Circoscrizioni, Assessorati comunali all’Urbanistica e ai Lavori pubblici e impresa realizzatrice delle opere, abbia prodotto un risultato lusinghiero per il miglioramento della qualità della vita dei residenti della zona. Sarebbe quanto mai opportuno – conclude Russo – che queste buone prassi possano diventare la consuetudine nell’azione amministrativa per la città di Foggia.

Senza preclusioni o ingenerose accuse di partigianeria politica che pure vengono ingiustamente mosse da qualche rappresentante della Giunta comunale nei confronti di quei cittadini che sono animati solamente dall’amore per la propria città e dalla passione che anima le loro iniziative per cercare di risolvere problemi con i quali sono colpevolmente costretti a convivere”.

 



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento