Vieste, convegno nazionale “Vetmare 2012”

Dal 17 al 22 giugno il convegno studio ha visto la partecipazione di circa 100 corsisti per modulo provenienti da tutta Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è concluso venerdì scorso, nella splendida cornice della baia di Porto Greco, il convegno studio “Vetmare 2012”, organizzato dalla Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva coadiuvata dal sindacato italiano veterinari Medicina Pubblica Segreteria aziendale Foggia (SIVEMP) nelle figure del dott. Francesco D’Emilio e del dott. Antonio Iannacci.

Il congresso, ospitato dall’hotel “I melograni” di Vieste e validato a livello nazionale dal Ministero della Sanità con il riconoscimento di 12 crediti ECM per ognuno dei tre moduli, ha visto la partecipazione di circa 100 corsisti per modulo provenienti da tutta Italia, proponendosi con successo di affrontare le problematiche derivanti dall’applicazione dei regolamenti comunitari, cosiddetti “pacchetto igiene”,  lungo la filiera del latte, dalla produzione primaria alla trasformazione e commercializzazione.

Nella settimana di studio, inaugurata domenica 17 giugno a Vieste alla presenza dell’avv. Maria Elvira Consiglio, vicepresidente della provincia di Foggia e presidente di Promodaunia, e del sindaco locale Ersilia Nobile, sono stati affrontati temi di alta rilevanza scientifica per gli operatori di Sanità Pubblica Veterinaria, per i risvolti ispettivi legati ai fattori di rischio per la salute pubblica, biologici e chimici, che investono il settore. Ma il congresso, patrocinato dai maggiori enti locali e da numerose aziende gastronomiche, casearie, salumifici e olivitivinicole della Capitanata, ha offerto lo spunto per promuovere le tipicità enogastronomiche del nostro territorio, partendo dalle indiscusse qualità del latte quale elemento primario dell’alimentazione mediterranea per  giungere all’importanza della produzione dei suoi derivati.

Nel ricco programma del convegno studio, oltre alle lezioni tenute da autorevoli docenti provenienti dalle Università di Foggia, Bari e Teramo, dal Ministero della Salute e dagli Istituti Zooprofilattici  Sperimentali e moderate dal dott. Aldo Grasselli, Presidente Simevemp, dal dott. Zaccaria Di Taranto, Vicesegretario Sivemp e dal prof. Canio Bonavoglia, Preside Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari, non sono mancate visite ed escursioni nei luoghi più caratteristici del Gargano, come il Parco Nazionale, le Isole Tremiti, Peschici, Mattinata e il santuario di San Michele a Monte sant’Angelo.




 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento