Vertice al Viminale, Scalfarotto: "Dal Governo impegno e interesse mai venuti meno"

Il sottosegretario alle Riforme del Governo, commenta l'esito dell'incontro avvenuto oggi al Viminale: "Il ministro Alfano sarà presto da noi"

Ivan Scalfarotto

Il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha ricevuto quest'oggi al Viminale, alla presenza del sottosegretario alle Riforme del Governo Renzi, Ivan Scalfarotto, il sindaco Franco Landella, la Prefetto Luisa Latella e il Questore Piernicola Silvis, per discutere della situazione della criminalità a Foggia. Presenti al vertice, tra gli altri, anche il capo della Polizia Alessandro Pansa e la capo di Gabinetto del Viminale Luciana Lamorgese.

Nel corso dell’incontro il ministro Alfano ha confermato l’attenzione con la quale il Governo e le autorità di Pubblica Sicurezza seguono la situazione foggiana, che sarà oggetto anche di uno specifico incontro con la Procura Nazionale Antimafia.

Accanto agli elementi di preoccupazione, il ministro ha però voluto anche sottolineare gli aspetti positivi, che vanno dagli arresti operati dalle Forze dell’Ordine alla crescita delle denunce alla costituzione, a lungo attesa, di una associazione antiracket.

“Il ministro Alfano ha preso l’impegno di essere presto da noi” commenta Scalfarotto “a dimostrazione di un impegno e di un interesse del Governo che non sono mai venuti meno.”

“È stata nello stesso tempo confermata” prosegue il sottosegretario “la piena fiducia dell’Esecutivo verso i rappresentanti dello Stato in sede territoriale. Il loro impegno strenuo e la loro competenza sono, insieme alla ritrovata reattività della società civile, l’arma più efficace di cui disponiamo contro il racket.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per parte mia” conclude Scalfarotto" proseguirò nella mia doverosa attività di rappresentante del territorio nel Governo. Il comprensibile allarme dei cittadini foggiani non deve divenire sconforto. La rabbiosa reazione dei clan non è un segno del loro potere, ma della loro debolezza. Anche se la battaglia sarà lunga e difficile, la vinceranno i Foggiani onesti.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento