Cronaca Cerignola

Vertice sulla legalità a Cerignola, Mantovano: “Mafia garganica la più efferata”

Il sottosegretario all'interno: "Sono stati catturati latitanti, arrestati pericolosi delinquenti e sequestrati beni. Vi è qua e là qualche reazione, penso ad esempio all'associazione antiracket di Vieste"

Al vertice nazionale sulla legalità organizzato dalla Consulta degli Studenti in corso a Cerignola, il sottosegretario all’Interno Alfredo Mantovano ha fotografato la situazione del Gargano attraverso gli sforzi compiuti in questi anni e i riconoscimenti ottenuti con gli arresti di alcuni latitanti: “Sono stati catturati latitanti, arrestati pericolosi delinquenti e sequestrati beni. vi è qua e là qualche reazione, penso ad esempio all'associazione antiracket di Vieste. Vi è da parte di giovani del territorio la volontà di rimboccarsi le maniche e supportare il lavoro delle forze di polizia e dell'autorità giudiziaria. Mi auguro che tutto questo trovi una condivisione diffusa che poi è la cosa più importante" ha affermato Mantovano.

La mafia garganica, “la più efferata” e per certi aspetti “la più sfrontata” ha aggiunto il sottosegretario. “Nel Gargano, invece, la sfrontatezza è tale che si reagisce anche a distanza di pochi giorni, Lo Stato - ha concluso Mantovano al riguardo - non si rassegna, spero che non si rassegnino gli abitanti del Gargano".

"C'é ancora - ha precisato - tanto lavoro da fare. Si tratta di orientare in modo ancora più preciso gli sforzi, che attualmente sono tanti, per poter perseguire meglio gli obiettivi. Anche se ci sono ancora sacche di omertà e, finché persisteranno, il lavoro di contrasto sarà il lavoro del chirurgo. Mancherà la terapia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertice sulla legalità a Cerignola, Mantovano: “Mafia garganica la più efferata”

FoggiaToday è in caricamento