Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Amica: colpo di scena, prorogato l’esercizio provvisorio per 15 mesi

A comunicarlo ai lavoratori nella sede occupata di Corso del Mezzogiorno è stata la curatrice fallimentare. Il giudice avrebbe motivato la sua decisione con "gli eccessivi sacrifici richiesti ai lavoratori". Inviperito Mongelli

Colpo di scena nella vertenza Amica. Mentre in Corso del Mezzogiorno aveva luogo il referendum dei lavoratori per decidere tra le due proposte di riduzione dei costi del personale per chiudere l'accordo con la barese Amiu, è giunta nota del Tribunale Fallimentare che ha azzerato, d'un colpo, l'intera trattativa: il giudice Gentile ha concesso la proroga dell'esercizio provvisorio di Amica per ben 15 mesi, fino a fine 2013.

Nulla di fatto, dunque, si continua nella gestione sin qui condotta.

Il giudice avrebbe motivato la sua decisione con "gli eccessivi sacrifici richiesti ai lavoratori" per chiudere l'accordo con Amiu. Decisione che avrebbe maturato questa mattina, sentito il prefetto Luisa Latella.  Una notizia shock per Palazzo di Città.

GIANNI MONGELLI - “E’ un provvedimento che arriva inopinatamente ed incomprensibilmente poche ore dopo la conclusione della trattativa per la firma dell’accordo tra organizzazioni sindacali, AMIU SpA e Amministrazione comunale, grazie a cui sarebbe stato garantito il futuro occupazionale di tutti i lavoratori di AMICA SpA e Daunia Ambiente SpA, la riorganizzazione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, con anche la riattivazione della raccolta differenziata, e la riduzione del costo del servizio stesso.

A questi risultati – sottolinea il sindaco Gianni Mongelli – si è arrivati concludendo la trattativa fiume tra le parti, svoltasi ieri in Prefettura, con la sottoscrizione del verbale con cui sono state formalizzate due ipotesi di accordo sindacale.

Quelle che la curatela fallimentare arbitrariamente definisce ‘gravose’ e che avrebbero riallineato il costo del personale e gli inquadramenti contrattuali a quelli mediamente previsti per le società di questo settore. Inoltre, questa mattina avremmo presentato una proposta per far fronte ai gravosi oneri finanziari previsti dal precedente pronunciamento.

Stiamo valutando gli effetti della decisione del giudice e gli eventuali atti da adottare per darle esecuzione, pur se non sono ancora scaduti i termini e le condizioni di applicazione della precedente – conclude il sindaco – consapevoli, però, di aver svolto ogni azione utile a migliorare lo svolgimento del servizio in favore dei cittadini ed tutelare i livelli occupazionali”.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amica: colpo di scena, prorogato l’esercizio provvisorio per 15 mesi

FoggiaToday è in caricamento