rotate-mobile
Cronaca

Verde pubblico: Foggia nel caos, tanta sporcizia e poca manutenzione

Sporcizia ed incuria dominano incontrastate la città: parchi ricolmi di rifiuti, carte sparse ovunque ed erba incolta, rendono il capoluogo dauno una discarica a cielo aperto

Lo stato di salute delle aree verdi del capoluogo dauno desta sgomento e preoccupazione e rappresenta un pericolo sotto il profilo igienico-sanitario. Sembra non ci sia zona che si salvi: “Da parco San Felice a piazza Padre Pio, passando per via Martiri di via Fani, è un proliferare di degrado” denuncia l’Aics.

Sporcizia ed incuria, quindi, dominano incontrastate: parchi ricolmi di rifiuti, carte sparse ovunque ed erba incolta, rendono Foggia una discarica a cielo aperto. In alcuni casi è difficile delimitare persino il perimetro di alcune aree, come avviene nei pressi di molte rotonde.

Il quadro che si presenta è alquanto critico, nonostante gli sforzi di Amica che qualche giorno fa aveva avviato una pulizia straordinaria di alcune piazze e giardini.

Verde pubblico: foto a Foggia

L’encomiabile opera di alcuni cittadini foggiani, che volontariamente e periodicamente provvedono, di propria iniziativa, alla cura del verde pubblico non può di certo sostituirsi al dovere di un’amministrazione comunale, il cui compito è quello di restituire alla città decoro e vivibilità.

L’AICS di Foggia, nell’invitare i cittadini alla massima civiltà possibile, evitando di gettare rifiuti laddove non è consentito, sollecita ancora una volta il Comune di Foggia a stabilire un piano straordinario di pulizia delle aree verdi foggiane, restituendo dignità al “polmone verde” cittadino.

La protesta dell’Aics fa il paio con quella dell’avvocato Maurizio Gargiulo che denuncia la presenza di erba alta e incolta su viale Europa.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verde pubblico: Foggia nel caos, tanta sporcizia e poca manutenzione

FoggiaToday è in caricamento