Cronaca

Vaccino anti Covid: Pfizer riduce la distribuzione, oltre 165mila dosi di vaccino in meno. Puglia tra le regioni più penalizzate

Solo sei regioni non subiranno tagli. Emilia, Lombardia e Veneto le più penalizzate. In Puglia, quasi 12mila dosi in meno

Ben 165mila dosi in meno rispetto a quanto previsto. È polemica per la decisione della Pfizer di ridurre la distribuzione delle dosi ai 293 presidi di somministrazione dislocati in Italia. A riferire la decisione "unilaterale" della azienda farmaceutica, è il Commissario Straordinario per l'emergenza Domenico Arcuri. 

Dunque, delle 562.770 dosi previste, la prossima settimana ne saranno consegnate solo 397.800. "Una decisione - accusa Arcuri - non condivisa né comunicata agli uffici del Commissario, che produrrà una asimmetria tra le singole regioni". 

In effetti, come riporta Ansa, quasi tutte le regioni, a eccezione di Abruzzo, Basilicata, Marche, Molis, Umbria e Valle D'Aosta, subiranno dei tagli nella distribuzione. L'Emilia Romagna, la Lombardia e il Veneto sono le regioni più penalizzate con oltre 25mila dosi in meno. A seguire, il Lazio con 12mila e la Puglia con 11.700.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccino anti Covid: Pfizer riduce la distribuzione, oltre 165mila dosi di vaccino in meno. Puglia tra le regioni più penalizzate

FoggiaToday è in caricamento