menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La cisterna

La cisterna

Al lavoro in una cisterna, sviene per le esalazioni e resta intrappolato: salvataggio al cardiopalmo sui Monti Dauni

Sottoposto a terapia con ossigeno ad alti flussi, l'uomo ha ripreso conoscenza, ma è stato trasportato ugualmente in pronto soccorso per gli accertamenti del caso: svenendo, infatti, il 64enne si era provocato un trauma cranico

Al lavoro in una cisterna, sviene per le esalazioni e resta intrappolato all'interno privo di sensi. E' accaduto poco fa, a Castelluccio Valmaggiore, dove un uomo di 64 anni è stato tratto in salvo dagli uomini del 118, intervenuti sul posto insieme alla polizia municipale, ai carabinieri della stazione di Faeto e ai vigili del fuoco.

Un vero e proprio salvataggio in extremis: l'uomo, a quanto si è appreso, stava trattando le pareti interne della cisterna con un prodotto specifico, ma ha perso i sensi per le forti esalazioni. E' stata la moglie, preoccupata per la prolungata assenza del marito, a lanciare l'allarme al 118.

Giunti sul posto, gli operatori sanitari della stazione Tur-27 hanno avuto l'intuito di capovolgere la cisterna, riuscendo a estrarre l'uomo dal bocchettone d'ingresso posto sulla sommità. Immediatamente sottoposto a terapia con ossigeno ad alti flussi, l'uomo ha ripreso conoscenza, ma è stato trasportato ugualmente in pronto soccorso per gli accertamenti del caso: svenendo, infatti, il 64enne si era provocato un trauma cranico.

ambulanza tur 27-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Attualità

Gestione dell'emergenza: la Puglia è ultima nella classifica di gradimento. Sui vaccini Emiliano "solleva Lopalco" e si affida a Lerario

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento