Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Lucera

Lucera, “uomo pericoloso” terrorizza cittadini: il sindaco s’incatena davanti al Tribunale di Foggia

Il sindaco Antonio Tutolo si è incatenato davanti al Tribunale di Foggia per sollevare il caso dell'uomo che violerebbe gli arresti domiciliari e si aggirerebbe in città "in stato di alterazione mentale".

Questa mattina il sindaco di Lucera si è incatenato davanti al Tribunale di Foggia per sollevare un grave problema che a suo dire sta mettendo in serio pericolo l’incolumità dei cittadini, vale a dire la presenza di un soggetto socialmente pericoloso, da alcuni mesi costretto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione in un basso del centro storico, che però violerebbe regolarmente la misura restrittiva e si aggirerebbe in città “in stato di alterazione mentale”. Si tratta di un “pericoloso pluripregiudicato condannato per reati contro la persona ed il patrimonio”

Antonio Tutolo mette al corrente le autorità delle continue segnalazione di cittadini “che subiscono aggressioni e minacce” e degli “episodi di danneggiamento alle suppellettili dei locali pubblici e alle automobili in sosta, che vengono attribuiti a tale soggetto”

Arrestato più volte dalle forze dell’ordine nelle scorse settimane, l’uomo è stato nuovamente ristretto agli arresti domiciliari, pare, precisa il sindaco, “per accertata incompatibilità con il regime carcerario”. “Gli abitanti del quartiere e soprattutto i suoi vicini di casa subiscono a tutti gli effetti una condizione di grave costrizione delle libertà personali e di costante pericolo. Vivono terrorizzati e praticamente segregati in casa, sollecitando, disperati, il mio intervento”

Amareggiato e preoccupato, il primo cittadino del comune svevo evidenzia un paradosso: “In pratica chi sta scontando la pensa sono questi sfortunati terrorizzati vicini, una pena a tempo indeterminato”. E ancora: “Dobbiamo necessariamente aspettare che accada qualcosa di grave ed irreparabile?”

La protesta arriva dopo la nota consegnata al Prefetto di Foggia il 7 luglio scorso e al comitato per l’ordine e la sicurezza, che però fino ad oggi non ha sortito alcun riscontro, così come il continuo ricorso alle forze dell’ordine: “Ritengo che rappresenti un triste fallimento per lo Stato e le Istituzioni non riuscire ad impedire nemmeno che un pericoloso pluripregiudicato evada ripetutamente i domiciliari e si aggiri indisturbato per la città”

Il sindaco Tutolo lancia il disperato appello alle autorità, ciascuno per le proprie competenze: “Adoperatevi con estrema urgenza per porre fine ad una situazione esplosiva prima che sia troppo tardi e ci si trovi costretti ad una laboriosa quanto inutile ricerca delle singole responsabilità ex post, a seguito del verificarsi di fatti più gravi di quelli sin qui descritti”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucera, “uomo pericoloso” terrorizza cittadini: il sindaco s’incatena davanti al Tribunale di Foggia

FoggiaToday è in caricamento