Con la testa sanguinante e "armato" di forbici semina il panico in via Lanza: era stato ferito ed era ubriaco

L'uomo, 46enne di nazionalità marocchina, era in stato confusionale. E'stato denunciato per il possesso della lama, e trattenuto poichè inottemperante ad un vecchio ordine di allontanamento dal territorio. 

Immagine di repertorio

Con una ferita sanguinante sulla fronte e una lama nascosta dietro la schiena, ha seminato il panico lungo l'isola pedonale di Foggia. E' quanto accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, in via Lanza, dove un uomo di nazionalità marocchina, classe 1973, è stato fermato dalla polizia.

Ad allertare gli uomini della Sezione Volanti numerose chiamate giunte al 113 che segnalavano la presenza di un uomo in stato confusionale (è emerso successivamente essere in stato di ebbrezza) e armato.

Giunti sul posto, gli agenti hanno fermato l'uomo, "armato" non di un coltello (come denunciato dai presenti), ma di un grosso paio di forbici. Lo stesso, hanno appurato gli operatori, poco prima aveva avuto un acceso diverbio con un connazionale nel corso del quale era rimasto ferito. Il 46enne è stato denunciato per il possesso della lama, e trattenuto poichè inottemperante ad un vecchio ordine di allontanamento dal territorio italiano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento