rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca

Decima Bis, due imprenditori parti civili nel processo alla mafia foggiana: 40 imputati preannunciano la richiesta di rito abbreviato

L'ammissione o meno delle stesse verrà sciolta nella prossima udienza, già fissata il prossimo novembre

Si ingrossano le fila delle costituende parti civili, nell’ambito del processo ‘Decima Bis’, di cui oggi si è celebrato il rinvio dell’udienza preliminare, nell’aula bunker del Tribunale di Bitonto. Quest’oggi, hanno presentato istanza di ammissione due imprenditori tra le parti 26 parti offese individuate nel corso delle indagini, l’associazione SOS Impresa e, come già anticipato negli scorsi giorni, il Comune di Foggia.

Le istanze si aggiungono a quelle già depositate lo scorso 16 settembre, dinanzi al gup Antonella Cafagna: Regione Puglia, le associazioni antimafia 'Libera' e 'Giovanni Panunzio', l'associazione antiracket 'Fai' di Tano Grasso, la Fondazione antiusura 'Buon Samaritano', nonché Camera di Commercio, Confindustria Puglia e Confindustria Foggia.

L'ammissione o meno delle stesse verrà sciolta nella prossima udienza, già fissata il prossimo novembre. Alcune eccezioni sono state mosse in aula dai legali degli imputati contro la costituzione del Comune di Foggia e dell’associazione SOS Impresa.

Decima Bis, i nomi dei coinvolti

Il maxi-processo vede imputati 43 soggetti (il 44esimo è deceduto nelle scorse settimane) ritenuti gregari o affiliati ai clan mafiosi foggiani. I soggetti sono accusati, a vario titolo, per reati che vanno dall'estorsione all'usura, in alcuni casi gravati dal metodo mafioso.

Di questi, 40 hanno preannunciato, attraverso i rispettivi legali, la richiesta per il rito abbreviato. “Leggo positivamente il fatto che si siano aggiunte altre richieste di costituzione di parte civile”, spiega a margine Daniela Marcone, vice presidente nazionale di Libera. “E’ un processo importante e molto sentito. In particolar modo, ritengo abbia una grande valenza la presenza del Comune di Foggia, commissariato per infiltrazioni mafiose”.

L’assenza dell’ente, lo ricordiamo, era stata stigmatizzata nelle scorse settimane, non solo da Libera ma anche da altre realtà della società civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decima Bis, due imprenditori parti civili nel processo alla mafia foggiana: 40 imputati preannunciano la richiesta di rito abbreviato

FoggiaToday è in caricamento