menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffatori in giro per la città: anziani fermati e raggirati. Due i tentativi falliti

Dalla questura di Foggia fanno sapere che i tentativi di truffa sono in aumento nella zona compresa tra corso Roma, corso Giannone e il rione San Pio X. Al primo sospetto, allertare i numero di pronto intervento delle forze dell'ordine

Gli anziani finiscono ancora una volta nel mirino dei truffatori a Foggia, dove due colpi sono stati tentati nella giornata di sabato. Ad agire, nei casi fortunatamente falliti, un giovane di bella presenza, corporatura robusta, carnagione e occhi chiari, alto circa 1.75. Sarebbe questo, infatti, l'identikit del truffatore ha tentato di ingannare due donne foggiane, rispettivamente di 80 anni e 68 anni; vittime designate che però - complici anche le massicce campagne anti-truffa promosse da sindacati e forze di polizia - non sono cadute nella trappola loro tesa.

Identica la dinamica utilizzata, sempre lo stesso il canovaccio seguito dal truffatore. Nel primo caso, l'anziana è stata avvicinata in corso Roma, all’altezza del civico 204, dal truffatore che, a bordo della sua auto, ha chiamato la donna per nome, complimentandosi del fatto che il figlio avesse ottenuto un risarcimento dall'assicurazione pari a 2000 euro, grazie all'intervento di suo padre avvocato.

Nel contempo, ha chiesto la consegna della cifra da parte della donna, per evitare di pagare una pesante penale. Nemmeno il tempo di riflettere sulle parole, che l’uomo le ha passato un telefono, al quale vi era – secondo la messinscena della truffa - il figlio della donna. L’anziana però non ci è cascata, poiché non era riuscita a distinguere la voce dello stesso.

Poco dopo, la stessa “recita” è avvenuta nei pressi della chiesa di San Pio X; vittima designata una 68enne, alla quale per gli stessi motivi, è stata chiesta la somma di 1000 euro. La donna ha accettato addirittura il passaggio a casa dell'uomo, invitandolo ad attendere in auto il suo ritorno con il denaro richiesto. Ad insospettire la donna, però, è stata la presenza di un complice nell’androne del suo palazzo; figura che l’ha seguita fin dietro la porta dell’appartamento.

A quel punto, la stessa ha deciso di chiedere spiegazioni al figlio, che le ha aperto gli occhi circa la truffa. A quel punto, la donna ha allertato la polizia che sta seguendo le indagini del caso. Dagli uffici di via Gramsci, intanto, fanno sapere che i tentativi di truffa sono in aumento nella zona compresa tra corso Roma, corso Giannone e il rione San Pio X, circostanza che ha indotto il dirigente della Sezione Volanti, Pasquale Fratepietro, a incrementare i controlli e i pattugliamenti della zona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento