Cronaca Vieste

Operazione “Ade”: riscuotono pensione di genitori morti, denunciati per truffa

Un uomo di San Paolo di Civitate e una donna di Vieste hanno truffato all'Inpdap circa 70mila euro a testa. I rispettivi genitori erano morti nel 2006. Blitz della Gdf di San Severo e Vieste

Riscuotevano pensioni erogate a persone decedute, ma i finanzieri del comando provinciale di Foggia, in particolare delle tenenze di San Severo e Vieste, hanno eseguito una serie di accertamenti e scoperto la truffa sotto il coordinamento delle Procure di Foggia e Lucera.

Blitz che si inquadra nella più vasta “Operazione Ade” del nucleo speciale spesa pubblica della Gdf di Roma, eseguita in collaborazione con l’Inpdap.

Gli accertamenti hanno consentito di individuare due soggetti che continuavano a percepire, indebitamente, trattamenti pensionistici spettanti alle loro madri, entrambe decedute nel 2006. Nello specifico, si tratta di C.G. un uomo 41enne residente a San Paolo di Civitate e di una donna, L.L. di anni 48, residente a Vieste.

Entrambi sono stati denunciati per truffa alla competente autorità giudiziaria per essersi fraudolentemente appropriati, rispettivamente, di 62.500 e 72.200 euro.

I conti correnti su cui erano state accreditate le somme sono stati posti sotto sequestro.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione “Ade”: riscuotono pensione di genitori morti, denunciati per truffa

FoggiaToday è in caricamento