Cronaca

Scoperta la truffa dell'oro falso: cerignolani pronti a colpire ancora, ma questa volta si arrendono alla polizia

Un ragazzo di 26 anni e un 42enne sono stati sorpresi in un esercizio dell'oro di Lecce mentre tentavano di piazzare orecchini e bracciali falsi

Un 26enne e un 42enne di Cerignola sono stati denunciati a piede libero dagli agenti delle volanti di Lecce, rispettivamente per tentata truffa il più giovane, e per truffa l'altro, ai danni di un esercizio dell'oro.

Intorno alle 17, a seguito di una segnalazione telefonica da parte di personale dell’istituto di vigilanza per una rapina in corso in un esercizio dell'oro, i poliziotti sono intervenuti immediatamente constantando la presenza di un soggetto che stava tentando di vendere oggetti preziosi falsi e del suo complice che nel frattempo attendeva all'esterno.

Da ulteriori accertamenti è emerso che si trattava della stessa persona che il 12 dicembre aveva perpetrato una truffa, sempre con la vendita di oro falso, a tre negozi della stessa catena.

I due malfattori sono stati sottoposti a perquisizione personale, estesa anche all’autovettura con i quali avevano raggiunto Lecce da Cerignola. Uno dei due aveva due orecchini a cerchi di colore oro giallo del peso di 8,70 grammi e un bracciale a rombi tubolari di colore giallo di 11,90 grammi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta la truffa dell'oro falso: cerignolani pronti a colpire ancora, ma questa volta si arrendono alla polizia

FoggiaToday è in caricamento