menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smascherato truffatore seriale: fatale al malintenzionato il raggiro da 900 euro sull'acquisto del motore di un'auto

Denunciato un truffatore seriale della provincia di Napoli. L'ultima sua vittima un uomo di Lucera, che ha denunciato il raggiro al commissariato di Lucera

Qualche mese fa gli agenti del commissariato di Lucera hanno raccolto la denuncia di un cittadino, vittima di una truffa, che ha raccontato della necessità di acquistare un motore per la sua autovettura.

Per questo aveva consultato vari annunci su internet e, dopo vari preventivi, scelto di acquistarne uno al costo 900 euro sul sito di una ditta di ricambi auto, prendendo precisi accordi con il presunto titolare della ditta anche telefonicamente e tramite whatsapp, per il versamento del danaro pattuito e la consegna del bene, che, non è mai giunto al destinatario.

Furono proprio i contatti telefonici ad indurre l’ignaro denunciante ad concludere l’affare, convinto appunto di contrattare con persona seria e affidabile. Addirittura il truffatore per raggirare la sua vittima gli aveva inviato anche una sorta di fattura per il bene che stava per acquistare.

Il truffatore, dopo aver più volte rassicurato l’acquirente sulla bontà dell’acquisto, non ha più risposto né ai messaggi né alle telefonate. Da qui la denuncia alla polizia.

Le immediate indagini condotte dal personale dell’ufficio Anticrimine di questo commissariato, hanno consentito di appurare  in primo luogo l’inesistenza della ditta e in secondo luogo che le utenze telefoniche utilizzate per la trattativa risultavano intestate a inesistenti o irreperibili cittadini per lo più stranieri.

Decisivi invece sono stati gli accertamenti sull’iban fornito al denunciante per effettuare il versamento, in quanto esso risultava collegato ad una carta postepay evolution intestata ad un cittadino della provincia di Napoli, in capo al quale risultano numerosi precedenti per reati della stessa specie e addirittura per truffe perpetrate con il medesimo iban che aveva fornito anche in questo caso.

Pertanto il truffatore, dopo le laboriose indagini appena concluse, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento