Chiama anziana e simula la voce del nipote: "Nonna mi hanno arrestato". La vittima consegna 1500 euro al finto avvocato

Vittima una donna di viale Colombo a Foggia. A compierla un finto avvocato che prima ha chiamato la vittima, poi si è presentato sul posto ed è andato via con 1500 euro, che l'anziana pensava servissero per scagionare il nipote

Foto di repertorio da Lecce Prima

Aveva temuto realmente che suo nipote fosse stato coinvolto in un fatto di cronaca e arrestato. Quella telefonata del finto avvocato che alla donna aveva chiesto 4500 euro, somma necessaria per scagionare il suo assistito, era stata impreziosita persino dalla voce simulata del nipote della vittima.

Nel giro di pochissimi minuti il finto legale si è presentato presso l'abitazione della malcapitata, riuscendole a sficcare ben 1500 euro, un terzo della somma richiesta.

L'anziana signora residente in viale Colombo a Foggia ha notato qualcosa di strano e qualche minuto dopo si è messa in contatto con il nipote, che non era stato arrestato e che purtroppo altro non ha potuto fare che constatare la truffa ed allertare la polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento