rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Scoperti truffatori on line del 'Bimby': due disoccupati foggiani incassavano soldi (e sparivano nel nulla)

I due - entrambi foggiani di 20 e 32 anni - hanno raggirato una casalinga di Reggio, ma sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri. I militari stanno verificando la presenza di altre persone cadute nella trappola

Si erano specializzati nella 'truffa del Bimby', il famoso elettrodomestico da cucina che veniva venduto (con tanto di denaro incassato) ma mai spedito. Si tratta di due persone della provincia di Foggia, di 20 e 32 anni, denunciati dai carabinieri per il reato di concorso in truffa.

La vicenda è stata ricostruita dai militari di Rubiera, Reggio Emilia. I due pubblicavano una inserzione-esca, su un sito di vendite online, relativa alla vendita di un bimby usato al costo di 400 euro; l'annuncio era collegato ad un numero di cellulare dedicato attraverso il quale avveniva la trattativa. La cifra pattuita veniva caricata dalla vittima su una carta prepagata. Visualizzato l'aggredito, i due truffatori sparivano nel nulla e il numero di telefono disattivato. 

Vittima dell'accaduto, una 32enne reggiana che ha denunciato tutto ai militari, che hanno avviato le indagini sul caso. Dopo una serie di accertamenti tecnici, i carabinieri sono risaliti al 20enne (cui risultava associato il numero collegato all'inserzione) e all'amico 32enne (cui invece risultava in uso la prepagata).

La vittima potrà essere risarcita a conclusione dell'iter processuale. Proseguono le indagini dei carabinieri per individuare eventuali altre vittime finite nella trappola dei due uomini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperti truffatori on line del 'Bimby': due disoccupati foggiani incassavano soldi (e sparivano nel nulla)

FoggiaToday è in caricamento