Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Beccati foggiani a Pescara: giravano i bar, bevevano e pagavano con banconote da 20 euro false

Trovata una scatoletta contenente altre nove banconote dello stesso taglio. I due foggiani sono stati denunciati. Ad accorgersene il titolare di un bar di Pescara

Sono entrati in un bar di Pescara, hanno ordinato al tavolo e consumato da bere per un importo di 10 euro. Alla casa hanno pagato con una banconota di 20 euro. Insospettito, il titolare del bar ha verificato meglio alcuni particolari della banconota e ha scoperto la truffa.

Immediatamente è scattata la segnalazione alla polizia. Gli agenti delle volanti, dopo la descrizione dei due clienti da parte della vittima, li hanno individuati in un altro bar non molto distante.

Quando sono entrati, si sono accorti che uno dei due aveva tra le mani un altro biglietto da 20 euro mentre a terra, a pochi passi dai due clienti, c'era una scatoletta contenente altre nove banconote dello stesso taglio.

Da un controllo più approfondito si è potuto accertare che tutte le banconote, apparentemente di buona fattura, presentavano lo stesso numero di serie ed erano contraffatte.

I due uomini originari di Foggia (di cui uno domiciliato in provincia di Pescara), con diversi precedenti a loro carico, sono stati denunciati per la spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate, poi sequestrate

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccati foggiani a Pescara: giravano i bar, bevevano e pagavano con banconote da 20 euro false

FoggiaToday è in caricamento