Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca San Michele / Via Edmondo de Amicis

Ancora una "truffa dell'avvocato", ma la figlia della vittima mette l'imbroglione in fuga

E' accaduto in via De Amicis, dove un sedicente avvocato si è presentato a casa di una anziana donna chiedendo la somma di 6500 euro, per scagionare il figlio trattenuto in caserma, a seguito di un arresto. Indaga la polizia

Ancora una truffa ai danni di anziani, a Foggia. Ma questa volta, per un puro caso, il raggiro è rimasto solo tentato. E’ quanto accaduto in un appartamento in via De Amicis, a Foggia, dove un finto avvocato si è presentato a casa di una anziana donna, chiedendole la somma di 6500 euro, per scagionare il figlio trattenuto in caserma, a seguito di un arresto.

Sempre lo stesso cliché, identico il canovaccio più volte denunciato in città. Ma a far saltare il piano del truffatore è stato l’arrivo improvviso della figlia dell’anziana, in visita alla madre, alla vista della quale il sedicente avvocato si è dileguato proprio mentre stava dando indicazioni alla vittima per riscuotere il denaro richiesto. Le due donne hanno denunciato l’accaduto alla polizia, che ha avviato le indagini del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora una "truffa dell'avvocato", ma la figlia della vittima mette l'imbroglione in fuga

FoggiaToday è in caricamento