rotate-mobile
Cronaca San Michele / Via Vittime Civili

"Il contatore è da sostituire: mi dia 250 euro": anziana truffata da finto tecnico del gas

E' accaduto a Foggia, lo scorso sabato. L'uomo ha agguantato 100 euro - tutto il denaro in possesso della donna - ed è andato via senza rilasciare alcuna ricevuta. Sul fatto indaga la polizia

La scusa della lettura del gas, a quanto pare, funziona ancora. Dopo la rapina shock messa a segno alcune settimana fa da sedicenti letturisti del gas o la truffa di due mesi fa da parte di un sedicente dipendente di banca, questa volta ad avere la peggio (e a rimetterci un po’ di euro) è stata un'anziana foggiana caduta nella trappola antica e sempre nuova di finti tecnici porta-a-porta.

E’ quanto accaduto lo scorso sabato, in un appartamento alle spalle di via Vittime Civili, dove poco prima dell’ora di pranzo il “professionista” (questa volta solo, con tanto di cartellina griffata dell’azienda) si è presentato alla porta della sua vittima, sola in casa. Insomma, la preda perfetta. Sosteneva di dover controllare, per conto dell’azienda, le ultime bollette del gas e il contatore per accertare eventuali anomalie o malfunzionamento della macchina.

A detta del tecnico, infatti, l’apparecchio andava sostituito e anche presto: 250 euro la previsione di spesa, denaro da consegnare seduta stante. La donna, abbindolata dalle parole del tecnico, ha consegnato tutto il denaro in suo possesso in quel momento: circa 100 euro. Per tutta risposta, l’uomo ha agguantato il denaro e ha lasciato l’appartamento senza rilasciare una ricevuta o una qualsiasi certificazione. Circostanza che ha portato la donna a denunciare tutto alla polizia. Sull’accaduto, infatti, sono in corso le indagini degli agenti della Sezione Volanti della Questura di Foggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il contatore è da sostituire: mi dia 250 euro": anziana truffata da finto tecnico del gas

FoggiaToday è in caricamento