Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Vieste

Preso "O Cinese". Il latitante di Nola era in vacanza a Vieste

Era ricercato da giugno ed è stato trovato a Vieste, dove era tranquillo e beato in vacanza. Il latitante Ciro Di Domenico è ritenuto il reggente dell' omonimo clan camorristico

Il latitante Ciro Di Domenico, detto 'O cinese' è stato arrestato, in un agriturismo di Vieste ritenuto il reggente dell' omonimo clan camorristico operante nel Nolano e dedito alle estorsioni. Era in vacanza: all'arrivo dei carabinieri era alle prese con un barbecue con la sua ex e due parenti della donna. Di Domenico, 52 anni, era ricercato da giugno. E' stato trovato in possesso di una carta di identità falsa, con la sua fotografia ma recante le generalità di una persona di Nola. Il boss è stato arrestato dai carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli), in località Toma Rosso. I militari gli hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Nola (Napoli) per violazione a obblighi e prescrizioni imposte con la sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Denunciate in stato di libertà per favoreggiamento personale tre persone originarie della provincia di Pavia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso "O Cinese". Il latitante di Nola era in vacanza a Vieste

FoggiaToday è in caricamento