Trivellazioni: partecipanti chiedono a Pepe e Pecorella se saranno a Termoli

Lisci: "Vorremmo sapere se tra noi ci saranno Antonio Pepe e Stefano Pecorella. Non abbiamo capito quale è la loro posizione e se parteciperanno alla protesta".

Siamo intenzionati a non fermarci di fronte ad ulteriori rifiuti da parte del Governo nazionale. Le Isole Tremiti e l’intero Adriatico meritano rispetto”. Con queste parole si sono espresse in maniera congiunta le associazioni e le organizzazioni che hanno detto “NO” alle trivellazioni nelle acque provinciali di Foggia.

Annalisa Lisci, tremitese e rappresentante dell’associazione “Punto a capo”, nel corso della conferenza stampa che questa mattina si è tenuta a Foggia presso la sede dell’Azienda di Promozione Turistica, ha spiegato come si svolgerà la manifestazione di sabato 7 a Termoli.

Lisci non si è risparmiata quando ha lanciato un chiaro messaggio all’amministrazione provinciale di Foggia e Parco del Gargano. “Siamo pronti per il 7 maggio, saremo in tanti a Termoli, ma vorremmo anche sapere se tra di noi ci saranno anche il presidente della Provincia di Foggia Pepe e il commissario straordinario del Parco del Gargano Pecorella. Non abbiamo capito quale è la loro posizione e se parteciperanno alla protesta”.

Sabato 7 maggio a Termoli saranno migliaia i partecipanti alla manifestazione di protesta che giungeranno da tutta la Capitanata con auto, pullman e navi. Il raduno è previsto per le ore 10,00 nella zona del porto. “Abbiamo avuto la disponibilità dei pescatori della zona che sono pronti anche in seguito a creare forme di protesta bloccando le aree portuali" dichiarano dall'Apt.

Per sabato forse ci sarà uno sbarramento simbolico. Il corteo poi si muoverà verso la zona vecchia di Termoli per poi raggiungere cala Sveva dove verrà simulato uno spiaggiamento di cetacei. La manifestazione si concluderà sempre nella zona del porto dove parleranno i rappresentanti delle associazioni regionali ed un rappresentante per ogni istituzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento