Blitz a San Severo, custodivano 17 kg di droga nei sacchi di juta e un fucile: arrestati

E' quanto scoperto dai carabinieri in uno stabile in contrada Ratino, sulla SS 16. Insieme allo stupefacente anche denaro contante e armi. Per il fatto tre persone sono state arrestate

I tre arrestati

Nel complesso, sono 17 kg di droga. Hashish, marijuana, cocaina ed eroina per un valore di oltre 300mila euro. Tutto nascosto nello spoiler di un autocarro, dentro sacchi di juta, insieme ad un fucile a pompa con matricola abrasa, già carico e pronto all’uso.

Ingente il quantitativo di stupefacente sequestrato, ancor di più le dosi che si sarebbero potute ricavare e smerciare: circa 70mila, un quantitativo utile a soddisfare piazze ben più ampie di quella della cittadina dell’alto Tavoliere. Da tempo, i militari monitoravano una serie di movimenti e via-vai sospetti tra le abitazioni ed i garage di uno stabile in contrada Ratino, alla periferia di San Severo lungo la Statale 16.

In questo stabile, protetto e nascosto da un pesante cancello, abitano tre persone - tutte già noti alle forze di polizia, due dei quali sottoposti all’obbligo di dimora - arrestate per i reati di detenzione illegale di armi e munizioni, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti (aggravata dall’ingente quantitativo) e ricettazione di armi. Si tratta di Leopoldo Cartanese e Francesco Guida, entrambi di 45 anni, e Salvatore L’Episcopo di 34.

Nelle pertinenze di ognuno i militari hanno trovato e sequestrato denaro, armi e droga. Nella camera da letto in uso a Catanese sono stati sequestrati 21mila euro in banconote di grosso taglio ed un flacone di “Lidocaina”, tutto nascosto nello scheletro di una cassettiera. Nella stessa camera, i militari hanno sequestrato anche sette ricetrasmittenti, ricevitori di segnale e due scanner, materiale utilizzato per intercettare le frequenze radio delle forze dell’ordine.

Nella camera da letto di L’Episcopo, invece, è stata recuperata una pistola semiautomatica calibro 32, completa di caricatore e seri cartucce che risulta regolarmente detenuta da una terza persona in un’abitazione di San Marino. L’autocarro nel quale erano stivati fucile a pompa e stupefacente, invece, era in un garage in uso a tutti e tre i soggetti controllati. In merito alle armi e alle sostanze stupefacenti rinvenute e sequestrate i tre non hanno saputo o voluto fornire indicazioni di sorta. Sul fatto sono in corso ulteriori indagini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento