Cronaca Torremaggiore

Blitz della Gdf a Torremaggiore: sequestrate 200 unità immobiliari abusive

Denunciati per abuso in atti d'ufficio due funzionari dell'ufficio tecnico comunale. In 6 per abusivismo edilizio tra cui i rappresentanti legali della società di costruzione e di quella sub-appaltante

Duecento unità immobiliari abusive sono state sequestrate a Torremaggiore nell’ambito di un blitz eseguito dai militari della Guardia di Finanza di San Severo.

Nello specifico si tratta di 42 abitazioni, 70 box auto, 41 depositi adibiti a magazzino, 15 locali commerciali, 8 uffici, 6 unità in corso di costruzione e 18 parti comuni per un valore complessivo stimato in circa 6,9 milioni di euro.

Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal G.i.p. del Tribunale di Lucera - dalla dott.ssa Filomena Mari - sulla base delle risultanze di indagini condotte dai finanzieri di San Severo coordinate dal Pm, dott.ssa Elisa Sabusco.

Dagli accertamenti scaturiti da indizi di reati emersi nel corso di una verifica fiscale condotta nei confronti della società costruttrice di Torremaggiore - è risultato che il progetto originario del lotto edificatorio (relativo ad abitazioni in convenzione per edilizia popolare) è stato abusivamente modificato per realizzare immobili con volumetrie maggiori.

Gli illeciti sono stati perpetrati grazie alla connivenza di due funzionari dell’ufficio tecnico comunale, denunciati per abuso in atti d’ufficio.

Per il reato di abusivismo edilizio sono state denunciate sei persone, tra cui i rappresentanti legali della società di costruzione e di quella sub-appaltante.

 

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della Gdf a Torremaggiore: sequestrate 200 unità immobiliari abusive

FoggiaToday è in caricamento