menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tunisino 49enne

Il tunisino 49enne

Killer delle vecchiette tenta suicidio in carcere: uccise anziana a Lucera

Ben Mohamed Ezzedine Sebai si è impiccato nel carcere di Padova. Prese 18 anni per del 1996 l'omicidio di Celeste Madonna

Un detenuto tunisino 49enne, Ben Mohamed Ezzedine Sebai, conosciuto come il 'serial killer delle vecchiette' ha tentato di uccidersi nel carcere di Padova, impiccandosi nella sua cella. Soccorso dal personale, l'uomo sarebbe clinicamente morto: il suo elettroencefalogramma è piatto.

L’uomo si trova ricoverato nel reparto di rianimazione del nosocomio della città venera. Condannato a cinque ergastoli per altrettanti omicidi di donne, Ezzedine Sebai aveva confessato di essere l'autore di 14 omicidi di anziane, avvenuti in Puglia tra il 1995 e il 1997.

“Sebai - spiega l'avv. Faraon - è ricoverato in rianimazione e le sue condizioni, per quello che mi dicono, sono gravissime". Secondo Faraon, che è anche presidente dell'Anveg, Associazione nazionale vittime errori giudiziari, Sebai, in carcere dal 1997, "decise di confessare altri omicidi nel 2006 per una crisi di coscienza, dopo aver appreso del suicidio in carcere di un tarantino condannato per uno degli omicidi confessati dal serial-killer".

"Recentemente la corte di Cassazione ha disposto l'annullamento con rinvio di una condanna a 18 anni di carcere - precisa Faraon - per l’omicidio dell’allora 81enne Celeste Madonna compiuto a Lucera il 25 aprile del 1996 per esaminare, anche sulla base della perizia del prof. Mastronardi, la sua capacità di volere". Il legale ribadisce che nelle vicende giudiziarie che hanno riguardato Sebai ha "sempre visto delle abnormità".

L'ultima volta che ho incontrato in carcere, circa 10 giorni fa, mi aveva chiesto la Bibbia". Il difensore di Ben Mohamed Ezzedine Sebai, l'avvocato veneziano Luciano Faraon, ha saputo dal carcere di Padova del tentativo di suicidio del suo assistito: “Nonostante Sebai sia un musulmano - precisa il legale - "mi aveva chiesto la Bibbia perché io, da cristiano, gli ero vicino". Sebai - soprannominato il serial killer delle vecchiette - era stato condannato a cinque ergastoli, quattro dei quali definitivi. (Fonte Ansa).


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento