Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mazzetta da 20mila euro al sindaco, Bonassisa patteggia e Biancofiore alla sbarra. Metta: "Io e Comune parte civile"

Questa mattina il sindaco di Cerignola ha mostrato su Facebook il decreto del Gip con il quale si dispone il giudizio, in udienza preliminare, a carico di Gerardo Biancofiore, imputato di istigazione alla corruzione del sindaco di Cerignola

 

L'udienza è stata fissata per il 29 Marzo: "Mi costituirò parte civile a titolo personale ed il Comune di Cerignola si costituirà parte civile"

Spiega il primo cittadino: "Vi annuncio che nelle prossime ore pubblicherò il decreto di fissazione di udienza preliminare, il capo di imputazione e, di fianco, ci metteremo tutti i commenti di quegli sprovveduti che ebbero a dubitare di ciò che aveva fatto il sindaco di Cerignola inventandosi perplessità e machingegni"

Conclude Metta: Ultimo aggiornamento, era tanto falsa la mia denucia che Rocco Bonassisa ha patteggiato ammettendo la sua colpa e concordando una pena.

Imputato perché "In unione e concorso con Rocco Bonassisa offrivano la somma di 20mila euro in contanti occultati all'interno di una scatola di cioccolatini a Franco Metta, sindaco di Cerignola e presidente del Consorzio di Igiene Ambientale Foggia 4 per indurlo ad autorizzare o comunque a favorire il rilascio dell'autorizzazione la proposta di project financing per la realizzazione e successiva gestione del sesto lotto della discarica di rifiuti urbani da realizzarsi presso l'impianto SIA sito in contrada Forcone-Cafiero e comunque per acquisire vantaggi futuri"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento