rotate-mobile

Mazzetta da 20mila euro al sindaco, Bonassisa patteggia e Biancofiore alla sbarra. Metta: "Io e Comune parte civile"

Questa mattina il sindaco di Cerignola ha mostrato su Facebook il decreto del Gip con il quale si dispone il giudizio, in udienza preliminare, a carico di Gerardo Biancofiore, imputato di istigazione alla corruzione del sindaco di Cerignola

L'udienza è stata fissata per il 29 Marzo: "Mi costituirò parte civile a titolo personale ed il Comune di Cerignola si costituirà parte civile"

Spiega il primo cittadino: "Vi annuncio che nelle prossime ore pubblicherò il decreto di fissazione di udienza preliminare, il capo di imputazione e, di fianco, ci metteremo tutti i commenti di quegli sprovveduti che ebbero a dubitare di ciò che aveva fatto il sindaco di Cerignola inventandosi perplessità e machingegni"

Conclude Metta: Ultimo aggiornamento, era tanto falsa la mia denucia che Rocco Bonassisa ha patteggiato ammettendo la sua colpa e concordando una pena.

Imputato perché "In unione e concorso con Rocco Bonassisa offrivano la somma di 20mila euro in contanti occultati all'interno di una scatola di cioccolatini a Franco Metta, sindaco di Cerignola e presidente del Consorzio di Igiene Ambientale Foggia 4 per indurlo ad autorizzare o comunque a favorire il rilascio dell'autorizzazione la proposta di project financing per la realizzazione e successiva gestione del sesto lotto della discarica di rifiuti urbani da realizzarsi presso l'impianto SIA sito in contrada Forcone-Cafiero e comunque per acquisire vantaggi futuri"

Sullo stesso argomento

Video popolari

Mazzetta da 20mila euro al sindaco, Bonassisa patteggia e Biancofiore alla sbarra. Metta: "Io e Comune parte civile"

FoggiaToday è in caricamento