rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Cronaca

Telecamere e divieti per scoraggiare prostitute e clienti in zona cimitero

La mozione a firma di Giuseppe Mainiero, Marcello Sciagura, Vincenzo Rizzi, Paolo Citro, Rosario Cusmai, Leonardo Iaccarino e Raimondo Ursitti prevede anche divieti di sosta e fermata per le auto

Rischiava di non andare oltre i dieci minuti di durata il consiglio comunale di Foggia convocato oggi per discutere di pochissimi accapi, e finito per approvarli tutti, gli ultimi con soli dodici consiglieri.

Molto hanno potuto le proteste piovute tanto dai banchi della maggioranza - con Pasquale Cataneo ad esprimere indignazione per il gettone di presenza, 75 euro, incassato per una mera "alzata di mano"- quanto dagli scranni della opposizione - Giuseppe Mainiero in pole a sostenere come fosse il caso, a prescindere dai tecnicismi del regolamento, di andare avanti con la discussione di "temi che riguardano la cittadinanza".

Tra questi ce n'è uno, approvato all'unanimità dei presenti, che torna costantemente all'attenzione dell'ente e che ha già mostrato in passato, a più riprese, di essere di difficile soluzione: parliamo della prostituzione che, puntualmente, ogni sera, si materializza all'ingresso della città, su via Manfredonia, diventandone biglietto da visita. Un fenomeno in crescita, a quanto pare, nel capoluogo dauno, che annovererebbe tra le sue fila anche numerose minorenni, "allarmando e preoccupando la comunità" scrivono i consiglieri di opposizione Giuseppe Mainiero (primo firmatario), Marcello Sciagura, Vincenzo Rizzi, Paolo Citro, Rosario Cusmai, Leonardo Iaccarino e Raimondo Ursitti (mancano le firme del Pd) nella mozione portata in aula questo pomeriggio. Che provano a fornire una possibile soluzione all'amministrazione Landella: video sorveglianza e divieti di sosta e fermata per le auto nel punto incriminato, laddove insistono i chioschi adibiti alla vendita di fiori per il cimitero. Un combinato disposto che, secondo i consiglieri, scoraggerebbe la clientela e, di conseguenza, le ragazze che esibiscono le loro nudità in zona cimitero, "tra l'altro - aggiungono i consiglieri - in spregio al decoro ed al rispetto di un luogo sacro ed inviolabile". 

Ai sensi dell'art.32 del Regolamento del consiglio comunale, la minoranza, dunque, prova a sollecitare sindaco e giunta  all'adozione di un atto di indirizzo politico. I pochi consiglieri di maggioranza rimasti in aula, approvano.

Bisognerà ora attendere la valutazione del dirigente finanziario (che non dovrebbe opporre particolari obiezioni). Presto, dunque, l'area potrebbe essere sorvegliata dall'occhio elettronico. La clientela è avvisata. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecamere e divieti per scoraggiare prostitute e clienti in zona cimitero

FoggiaToday è in caricamento