Cronaca Piazza Cesare Battisti

Teatro Giordano, ancora problemi: cabina elettrica da installare altrove

La Sovrintendenza ha dato parere negativo sull’installazione della cabina nella strada alle spalle del Teatro. Problemi anche per il parquet il cui rivestimento non sarebbe ignifugo

Uno dei tesori della nostra città, chiuso al pubblico da tempo immemore. Il nostro contatore, mentre vi scriviamo, ci ricorda che sono 1086 i giorni di ritardo della riapertura del Teatro Giordano, rispetto ai tempi promessi dal sindaco Mongelli. Un numero impietoso, di una tragicomica situazione che non smette di regalare colpi di scena. Proprio quando la riapertura della struttura sembrava imminente, è sorta l’ennesima complicazione: la cabina elettrica non sarà più installata nella strada posta accanto al Teatro. Un niet, giunto dalla Sovrintendenza, che di fatto procrastina ulteriormente i lavori; serve di conseguenza un altro posto dove collocare la cabina. La Sala “Fedora” o il vicino parcheggio della Maddalena sono le opzioni più plausibili. Problemi anche per il parquet, il cui rivestimento non sarebbe ignifugo come la norma richiede. Nuovi problemi, e riapertura ancora lontana. E intanto il contatore cammina…

  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Giordano, ancora problemi: cabina elettrica da installare altrove

FoggiaToday è in caricamento