Cerignola, tatuaggio sul collo del cadavere rinvenuto vicino l'Ofanto

I carabinieri hanno smentito che si possa trattare di uno tra Libergolis e Mafrolla. Non essendoci denunce di scomparse, il corpo in avanzato stato di decomposizione potrebbe appartenere a uno straniero

Indagini cadavere

Una chiave, una camicia, un pantaloncino e un tatuaggio sul collo. Sono questi gli unici indizi del cadavere scoperto nel tardo pomeriggio di martedì nei pressi del fiume Ofanto in località Ponte Zezza a Cerignola.

I carabinieri hanno smentito che si possa trattare di uno tra Libergolis e Mafrolla. Non essendoci denunce di persone scomparse, il corpo in avanzato stato di decomposizione potrebbe appartenere a uno straniero.

Inoltre resta in piedi l’ipotesi del suicidio. Oltre alla chiara dinamica, sul corpo della vittima non ci sarebbero segni di violenza. La morte risalirebbe a poco più di una settimana fa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il processo di saponificazione ha reso vano, al momento, il tentativo da parte degli investigatori di poter rilevare le impronte digitali per poter risalire all'identità del morto. L'avanzato stato di decomposizione non ha consentito neppure al medico legale di poter stabilire, anche con una certa approssimazione, l'età della persona. Bisognerà effettuare l'esame autoptico e le radiografie per tentare di raccogliere qualche indizio che porti all'identificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento