menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Incinta al nono mese, muore in casa: eseguito cesareo post-morte al "Riuniti"

Portata alla luce una neonata con una flebile attività cardiaca. Immediatamente è intervenuta l’equipe della Struttura di Terapia Intensiva Neonatale, che ha rianimato con successo la neonata

Un piccolo miracolo. E' quello che è stato compiuto questa mattina, agli Ospedali Riuniti di Foggia, dove è stato eseguito un taglio casareo post-mortem. Nella prima mattinata di oggi, alle 7.20, è stata trasportata d’urgenza nella Struttura di Ostetricia e Ginecologia ospedaliera dell’Azienda Ospedaliero – Universitaria dal medico del Servizio 118, una donna al nono mese di gravidanza, ma deceduta presso il proprio domicilio alle ore 7.10 per cause ancora da precisare.

I medici di guardia del Punto Nascita, dott. Giovanni Perna della Struttura di Ostetricia e Ginecologia Ospedaliera, diretta dal dott. Nicola Lacerenza, e dott. Giuseppe Maruotti della Struttura di Ostetricia e Ginecologia Universitaria diretta dal Prof. Luigi Nappi sono intervenuti tempestivamente sulla mamma deceduta eseguendo un taglio cesareo post-mortem e portando alla luce una neonata con una flebile attività cardiaca. Immediatamente è intervenuta l’equipe della Struttura di Terapia Intensiva Neonatale, diretta dal Dott. Rosario Magaldi, che ha rianimato con successo la neonata, le cui condizioni al momento rimangono ancora soddisfacenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento