Polizia locale 'armata' di tablet e stampante: vigili sempre più efficienti e 'smart' (anche a Foggia)

La sperimentazione prevede l’immissione in esercizio di cinque dispositivi dei quali verranno dotate altrettante pattuglie su due turni di servizio. L’inizio delle attività è previsto nell’arco di due settimane

Immagine di repertorio

In attuazione degli obiettivi fissati dall’Amministrazione Comunale, la Polizia Locale di Foggia ha acquisito un sistema per la rilevazione delle infrazioni al Codice della Strada che consentirà agli operatori di svolgere l’attività di controllo e repressione mediante l’applicazione di metodologie tecnologicamente avanzate in forma digitalizzata, in linea con le norme che prevedono adeguamento della pubblica amministrazione al Codice dell’Amministrazione Digitale.

Il sistema, oltre a razionalizzare ed ottimizzare le procedure operative, consentirà agli agenti il costante collegamento in rete con le banche dati pubbliche e quelle a disposizione del Comando, alleggerendo anche l’attività della Centrale Radio Operativa. La dotazione comprende un tablet rugged ed una stampante portatile con carta termica che consentirà la stampa immediata degli atti da lasciare/notificare al trasgressore. Il tutto è governato da apposito software integrato con l’applicativo gestionale già in uso in grado di far confluire in tempo reale il flusso dei dati relativi agli accertamenti compiuti nel sistema informatico, evitando il passaggio relativo all’inserimento manuale dei dati rilevati dal materiale cartaceo.

L’architettura del sistema “permetterà di gestire l’infrazione per tutto il suo ciclo, partendo dalla registrazione automatica, tramite riconoscimento automatico (ANPR) della targa del veicolo sino alla “definizione” dell’accertamento. L’applicazione peraltro assolve alla funzione di 'documentatore fotografico' per qualsiasi evento accertato (incidente, abuso edilizio, illecito amministrativo, ecc). Il dispositivo permette le funzionalità base quali il telefono, la posta elettronica e la navigazione internet. 

L’avvio dell’attività, in forma sperimentale, prevede l’immissione in esercizio di cinque dispositivi dei quali verranno dotate altrettante pattuglie su due turni di servizio appiedate o automontate secondo le metodologie d’intervento. Al termine della sperimentazione l’Ente valuterà la possibilità di estendere il sistema ad ulteriori aliquote di personale. L’inizio delle attività è previsto nell’arco di due settimane, al termine della fase di addestramento e di test del sistema.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento