Sversavano reflui non trattati in terreni agricoli: cinque persone denunciate

Lo hanno scoperto gli uomini del Nipaf del Corpo forestale dello Stato nell'ambito di indagini a tutela della salute pubblica e dell'ambiente nei territori di Manfredonia e San Giovanni Rotondo

Autospurgo

Sversavano reflui non trattati in terreni agricoli, tra Manfredonia e San Giovanni Rotondo. E’ quanto scoperto dal Nucleo di Investigazione di Polizia Ambientale e Forestale (Nipaf) del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Foggia all’esito di mirati controlli sul territorio a tutela della salute pubblica e dell’ambiente.

Per il fatto, cinque persone sono state denunciate a piede libero. I controlli effettuati, infatti, hanno portato all’individuazione di due autocisterne (autospurgo) che sversavano dei reflui in alcuni terreni agricoli. Doveva trattarsi di fanghi provenienti da depuratori il cui uso in agricoltura è consentito, purché adeguatamente trattati. Invece, dopo i primi controlli da parte dei Forestali e, successivamente, con le analisi Arpa, si è appurato che non si trattava di fanghi ma di reflui (acque di depurazione), con una elevata carica batterica che li rendeva non utilizzabili in agricoltura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Del fatto, quindi è stato data comunicazione all’Autorità Giudiziaria, identificando i soggetti responsabili nonché il proprietario del terreno agricolo. Altri controlli sono stati effettuati  dagli uomini del Nipaf del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Foggia in alcuni depuratori riscontrando irregolarità e carenze nell’attività di depurazione e nella gestione del depuratore  stesso.  Anche in questo caso è stata informata l’Autorità Giudiziaria con identificazione dei responsabili. Sul fatto, sono in corso ulteriori indagini per verificare il corretto funzionamento dei depuratori della Provincia di Foggia e degli scarichi nei corpi recettori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento