Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Isole Tremiti

Petrolio in mare, Pecorella: “Preoccupati, ma nessun allarmismo per le Tremiti”

Al momento l'area marina protetta non dovrebbe essere a rischio. Ente Parco: "Contrari alle trivellazioni nel mare Adriatico"

Nessun rischio, per ora, ma tanta preoccupazione per i rischi che potrebbero derivare dalla ricerca di idrocarburi nel mare Adriatico. E’ in sintesi il pensiero espresso dal presidente del Parco Nazionale del Gargano, l’avv. Stefano Pecorella, alla notizia dello sversamento di petrolio a 10 miglia dalle Isole Tremiti nell’area di Rospo Marina.

Ente Parco e AMP Isole Tremiti stanno monitorando la situazione a stretto contatto con le autorità abruzzesi e molisane. “L’episodio di oggi conferma e aumenta le nostre preoccupazioni” commenta il presidente Avv. Stefano Pecorella – che aggiunge – “Nei mesi scorsi abbiamo già espresso nelle sedi competenti tutte le nostre preoccupazioni e la nostra contrarietà alle trivellazioni nel mare Adriatico, per i gravi danni ambientali ed economici che potrebbero causare.”

Al momento l’area marina protetta non dovrebbe essere a rischio. Questa mattina, infatti, gli elicotteri delle autorità preposte hanno sorvolato la zona che dalle Marche si estende fino a Vieste, escludendo l’ipotesi di un immediato rischio. Il livello d’attenzione resta ugualmente altissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Petrolio in mare, Pecorella: “Preoccupati, ma nessun allarmismo per le Tremiti”

FoggiaToday è in caricamento