Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro - Piazza Giordano / Piazza Umberto Giordano

"Mamma aiutami, mi stanno arrestando: dai tutti i soldi e l'oro così mi liberano"

Ancora una truffa del presunto avvocato a Foggia. L'anziana donna di via Giordano ha chiamato un amico poliziotto e la truffa è saltata

Si sono sostituiti al figlio e, con voce allarmante e artatamente provata, hanno telefonato ad una anziana donna di 83. Poche parole e confuse. “Mamma aiutami. Mi stanno arrestando”, dicevano dall’altro capo del telefono, specificando subito dopo: “Tra un po' busserà alla tua porta un appartenente alle forze dell'ordine. Dagli tutti i soldi e l'oro che ha in casa, così mi liberano”.

Tanto è bastato per mandare l’anziana nel panico; la donna, però, ha avuto la lucidità necessaria per telefonare e chiedere consiglio ad un agente di polizia suo conoscente che, di fatto, ha fatto saltare l’ennesima truffa ai danni di anziani, in città. Il fatto è successo ieri mattina, in un appartamento in via Giordano, quando la donna, ricevuta la telefonata del truffatore, ha chiesto aiuto all’amico poliziotto. L’uomo, libero dal servizio, ha raggiunto la donna che gli ha ricostruito l’intera vicenda.

Poco prima, la donna aveva ricevuto al telefono fisso la telefonata di un avvocato che le riferiva che il figlio, residente a Bologna, aveva avuto un incidente ed era stato arrestato. Nulla di nuovo, insomma, rispetto all’ormai noto e abusato cliché. Per avvalorare la tesi, l’avvocato le passa anche il presunto figlio al telefono che chiede alla madre di preparare la somma di 2500 euro, oppure tutto il denaro e l’oro che riesce a recuperare.

Nel giro di pochi minuti, un uomo ben vestito, alto 1,75 bussa alla sua porta per riscuotere quanto richiesto. L’anziana spiega di non avere disponibilità economica e di non ricordare dove fossero i gioielli. L’uomo rilancia, dicendo che sarebbe tornato dopo circa mezz’ora ma poi - subodorato qualcosa – non ha fatto più ritorno. Ad attenderlo, infatti, avrebbe trovato il poliziotto pronto ad incastrarlo.

Si tratta, purtroppo, dell’ennesima truffa messa a segno a Foggia in danno degli anziani. Sul fenomeno, resta sempre alta l’attenzione della polizia e, ancora una volta, arrivano i consigli del vice questore Pasquale Fratepietro, dirigente della Sezione Volanti di Foggia: “Diffidate di chiunque chieda soldi per presunti incidenti o altro e, in caso sospetto, allertate sempre forze dell'ordine, figli, vicini di casa e chiunque in quel momento possa dare una mano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mamma aiutami, mi stanno arrestando: dai tutti i soldi e l'oro così mi liberano"

FoggiaToday è in caricamento