Sventata rapina, SIULP: "Insostenibili le condizioni lavorative dei poliziotti foggiani"

Il segretario provinciale SIULP, Michele Carota: “Adeguare le condizioni di sicurezza dei colleghi di questa provincia rispetto ad un territorio oramai in preda a sconfinati spazi di pirateria malavitosa”

Michele Carota

E’ ormai sotto gli occhi di tutti come le condizioni lavorative ed economiche in cui versano i poliziotti stiano raggiungendo livelli oramai insostenibili. Da tempo le organizzazioni sindacali di polizia denunciano il profondo stato di malessere dovuto alla consapevolezza di operare in contesti operativi sempre più difficili e pericolosi con mezzi obsoleti e con un’età media sempre più elevata. Nonostante tutto questo, ognuno continua a fare il proprio dovere a rischio della propria vita e continuerà sempre a farlo malgrado i preannunciati tagli alla sicurezza.

Comunque, mentre lo scenario che si prospetta non è certo incoraggiante, i poliziotti di Foggia, anche loro costretti ad operare in condizioni non certo esaltanti, a  bordo  di una volante dopo aver attraversato un muro di fuoco strategicamente creato dai malviventi sventava una mega rapina ad un noto istituto di vigilanza. Ai colleghi intervenuti, nonostante la probabile consapevolezza che la volante su cui espletavano servizio poteva prendere fuoco o a causa dell’incendio nemico o per “autocombustione”, rivolgiamo la nostra sincera ammirazione certi che l’evento non passerà inosservato.

Comunque, al di là delle nostre riflessioni, speriamo che l’episodio serva a stimolare le dovute  ponderazioni da parte del nostro Ministero circa l’opportunità di adeguare le condizioni di sicurezza dei colleghi di questa provincia rispetto ad un territorio oramai in preda a sconfinati spazi di pirateria malavitosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ opinione, tra l’altro del SIULP, che solo un reale coordinamento  delle forze di polizia presenti sul territorio può imprimere una sostanziale svolta alla lotta della criminalità; esigenza, questa, ancora più pressante visti i gravissimi tagli operati alle risorse economiche nonché umane e strumentali che costringono le forze di polizia a veri e propri miracoli, come quello avvenuto a Foggia, per contrastare il dilagare della criminalità e garantire la sicurezza delle istituzioni”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento