Suonincava: Potenza favorevole, ma se uffici rilasciano “autorizzazioni”

"Vogliamo che la manifestazione si faccia nel rispetto delle regole. L'associazione ha accesso a finanziamenti di enti pubblici. Evento realizzabile anche senza nostro contributo"

Si è conclusa poche ore fa la conferenza stampa che il sindaco di Apricena ha tenuto a Palazzo Dogana per chiarire la propria posizione sul caso “Suonincava”.

“Sono un grande estimatore della manifestazione in favore della quale mi sono sempre battuto anche da consigliere provinciale”. Con queste parole Antonio Potenza ha aperto l’incontro alla presenza dell’assessore comunale alla Cultura Anna Maria Torelli e del vicepresidente provinciale Billa Consiglio.

Il sindaco si è detto dispiaciuto della situazione che si è venuta a creare, ma ha precisato che alla base dei disguidi e della querelle c’è stato un difetto di comunicazione “del quale mi ritengo anche responsabile e per cui mi scuso” ha detto.

Nessuna contrarietà a Suonincava, fiore all’occhiello di Apricena e provincia, che il sindaco e consigliere provinciale ha sostenuto di aver votato più volte in bilancio attraverso l’erogazione di fondi al circuito dei ‘Five Festival Sud System’, nel quale rientra anche la kermesse apricinese.

“Chiariamo che l’amministrazione non può decidere se ‘Suonincava’ si può svolgere o meno, perché le autorizzazioni le rilasciano gli uffici tecnici dopo la valutazione del singolo progetto, che gli organizzatori non hanno mai presentato” ha spiegato il primo cittadino della città della pietra e delle cave.

I 40mila euro, di cui 18mila di contributo diretto e il resto derivanti da costi del personale e altre spese, erogati per la manifestazione del 2011, non ci sarebbero in virtù delle ristrettezze in bilancio, del presunto o tale buco ereditato e dei tagli governativi agli enti locali.

“Inoltre sono disponibili agli atti i documenti – sostiene Potenza – che testimoniano che già a fine anno scorso erano stati posti dei veti sulla sicurezza, in primis dai Vigili del Fuoco, per realizzare nelle cave questo genere di manifestazioni. In particolare il 28 dicembre 2011 il 115 aveva rigettato la richiesta di deroga presentata dal Comune per lo svolgimento "di attività di pubblico spettacolo in località Montaguto’ sostenendo che ‘le motivazioni che non hanno permesso il favorevole accoglimento dell’istanza – prosegue – fanno preciso riferimento alla mancata proposizione, da parte del richiedente, di misure di sicurezza alternative finalizzate a compensare il rischio aggiuntivo connesso con la non osservanza delle norme tecniche’”.

“Già per quanto riguarda l’ultima edizione – fa notare il sindaco di centrodestra – l’ex numero uno Vito Zuccarino, in data 16 agosto 2011, aveva emesso un’ordinanza per far svolgere ‘Suonincava’, ‘anche in assenza del regolare parere della commissione’ composta dai rappresentanti di Asl e Vigili del Fuoco”.

“Anzi, il sindaco Zuccarino, in premessa, riteneva ‘comunque necessario ai fini di meglio garantire la pubblica sicurezza e incolumità pubblica, far svolgere la manifestazione in questione presso l’arena Garibaldi”.

“Se gli uffici tecnici, al momento della presentazione del progetto, daranno l’autorizzazione – annuncia Potenza – saremo ben lieti di fare tutto il possibile e mi impegnerò sin da ora a convocare la commissione spettacolo per accelerare l’iter autorizzativo”.

“Vogliamo che la manifestazione si faccia nel rispetto delle regole. D’altronde l’associazione ha accesso a finanziamenti provenienti da diversi enti pubblici. Riteniamo che anche senza il contributo economico diretto del comune l’evento si possa realizzare”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento