Foggiano minaccia suicidio su Twitter, “salvo” grazie a Guido Meda

Disoccupato, divorziato e con un figlio che l'ex moglie non gli farebbe vedere. "La mia vita non ha più senso". Il giornalista sportivo ha allertato la polizia. Gli agenti si sono precipitati presso l'abitazione

La conversazione su twitter

C’è del buono nella rete. E’ stato grazie a Twitter, infatti, che un noto giornalista è riuscito a bloccare dal proposito di suicidio un giovane foggiano. Il “salvatore” in questione è Guido Meda, telecronista sportivo per le reti Mediaset.

L’aspirante suicida un disoccupato 33enne, M.D., che questa notte, intorno all’1.20, evidentemente preso dallo sconforto e dalla disperazione più nera, ha affidato a Twitter messaggi eloquenti che non lasciavano spazio a dubbi: quelle avrebbero dovuto essere le sue ultime parole. Presto l’avrebbe fatta finita. La sorte ha voluto che in quel preciso istante sullo stesso social network fosse collegato Meda.

Il giornalista, letto lo sfogo del giovane disoccupato, ha pensato bene di allertare immediatamente la Polizia di Trento, città in cui si trovava in vacanza. Sarebbe scattata così una vera e propria corsa contro il tempo degli agenti per mettersi in contatto con i colleghi di Foggia che, ricevuta la segnalazione e acquisite le generalità dell’aspirante suicida, si sono precipitati immediatamente presso l’abitazione del giovane.

Lo avrebbero trovato lì, ancora collegato al pc. M.D. avrebbe quindi confermato: disoccupato, divorziato e con un figlio che l’ex moglie non gli farebbe vedere,  “La sua vita – si è sfogato - non ha più senso”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti si sono intrattenuti con il 33enne per lungo tempo nel tentativo di dissuaderlo, ascoltando la sua storia e fornendogli consigli e conforto. La soddisfazione di questa mattina degli stessi agenti lascia ben sperare sul raggiungimento dell’obiettivo. Intatto sul social network impazzano commenti e ringraziamenti all’indirizzo di Meda. Eroe per una notte. Grazie alla rete.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento