Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Suicidio nel carcere di Lucera: si toglie la vita detenuto di Zapponeta

Alberico Di Noia “era in cella da solo tecnicamente 'in osservazione' da cinque giorni, poiché aveva avuto un alterco con una guardia penitenziaria"

Un detenuto 38enne si è impiccato in cella di isolamento nel carcere di Lucera. Lo denuncia in una nota l'Osservatorio permanente sulle morti in carcere. "Da inizio anno è il terzo suicidio in cella, nel 2013 si sono tolti la vita 49 detenuti", spiega l'Osservatorio.

L'ultima vittima è Alberico Di Noia, originario di Zapponeta, che ieri mattina si è tolto la vita impiccandosi in una cella di isolamento del carcere di Lucera. "L'uomo era in cella da solo - spiega l'Osservatorio - tecnicamente 'in osservazione' da cinque giorni, poiché aveva avuto un alterco con una guardia penitenziaria".

A nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo. Nella stessa giornata, probabilmente, l’uomo sarebbe stato trasferito in un’altra struttura penitenziaria. L’uomo era stato arrestato nel marzo 2012 dai carabinieri di Corato per tentata estorsione, resistenza, violenza, lesioni a pubblico ufficiale e tentato omicidio. In quell’occasione aveva chiesto prestazioni sessuali a una donna minacciandola di pubblicare foto su internet.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio nel carcere di Lucera: si toglie la vita detenuto di Zapponeta

FoggiaToday è in caricamento