Tragedia a Bovino, sconcerto e dolore nell'Arma: carabiniere si toglie la vita in caserma

E' accaduto nel pomeriggio, nel piccolo paese dei Monti Dauni, dove un vice brigadiere dell'Arma si è tolto la vita, nei locali della caserma cittadina

Il luogo dell'accaduto

Sconcerto e dolore a Bovino dove questo pomeriggio un vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri si è tolto la vita nella caserma del piccolo borgo foggiano, in viale Regina Margherita. L’uomo ha esploso un colpo di pistola alla testa, utilizzando l’arma d'ordinanza.

La notizia ha fatto in breve tempo il giro del paese dei Monti Dauni, trovando poi conferme nella presenza di un’ambulanza nei pressi della struttura e nei nastri bianchi e rossi che ne delimitavano l’ingresso.

Secondo quanto è emerso, il sottufficiale non avrebbe manifestato negli ultimi tempi segnali di malessere o disagio, né avrebbe lasciato una lettera d’addio per spiegare le motivazioni del suo gesto. Sul posto, i vertici dell'arma provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento